Paolo Malaguti a Spinea

“Se l’acqua ride” finalista Premio Campiello 2021

Venerdì 24 settembre ore 17.30 Parco della Biblioteca

Conversando con Paolo Malaguti

intervista a cura di Sara Zanferrari

L’acqua è il tema della Maratona di lettura “il Veneto Legge” 2021 e d’acqua parleremo con Paolo Malaguti finalista del Premio Campiello con “Se l’acqua ride“.

«Poche cose restavano chiare, nella sua mente: che Pellestrina è un’isola magnifica. Che il mare ti entra dentro piú dei fiumi. Che, soprattutto, non avrebbe mai fatto altro nella vita: il barcaro era l’arte per la quale sentiva di essere nato»

Sulla corrente dei fiumi nulla cambia mai davvero. Al timone degli affusolati burchi dal fondo piatto, da sempre i barcari trasportano merci lungo la rete di acque che si snoda da Cremona a Trieste, da Ferrara a Treviso. Quando Ganbeto sale come mozzo sulla Teresina del nonno Caronte, l’estate si fa epica e avventurosa.

Sono i ruggenti anni ’60, nelle case entrano il bagno e la televisione in bianco e nero, Carosello e il maestro Manzi. I trasporti viaggiano sempre piú via terra, e i pochi burchi che ancora resistono preferiscono la sicurezza del motore ai ritmi lenti delle correnti e delle maree.

Quello del barcaro è un mestiere antico, ma l’acqua non dà certezze, e molti uomini sono costretti a impiegarsi come operai nelle grandi fabbriche.

A bordo della Teresina, Ganbeto si sente invincibile.

Gli attracchi, le osterie, le burrasche, il mare e la laguna, le campane di piazza San Marco, i coloriti modi di dire di Caronte e i suoi cappelli estrosi, le ragazze che s’incontrano lungo le rotte.

Presto, però, non potrà piú far finta di niente, lui che ha un piede nel vecchio e uno nel nuovo dovrà imparare la lezione piú dolorosa di tutte: per crescere bisogna sempre lasciare indietro qualcosa.

Paolo Malaguti

Paolo Malguti è nato a Monselice (Padova) nel 1978. È autore di Sul Grappa dopo la vittoria (Santi Quaranta 2009), Sillabario veneto (Santi Quaranta 2011), I mercanti di stampe proibite (Santi Quaranta 2013), La reliquia di Costantinopoli (Neri Pozza 2015, con cui ha partecipato al Premio Strega), Nuovo sillabario veneto (BEAT 2016), Prima dell’alba (Neri Pozza 2017), Lungo la Pedemontana. In giro lento tra storia, paesaggio veneto e fantasie (Marsilio 2018) e L’ultimo carnevale (Solferino 2019)
Per Einaudi ha pubblicato Se l’acqua ride (2020) finalista al Premio Campiello 2021

Informazioni e prenotazioni

Ingresso gratuito su prenotazione fino ad esaurimento dei posti diponibili, secondo quanto previsto dalle disposizioni in materia di prevenzione Covid-19 in ottemperanza del decreto Legge del 23 Luglio 2021, n.105

Per prenotare telefonare in Biblioteca al numero 041-5071369

In caso di pioggia l’evento sarà annullato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.