Passaporti per viaggiare nei mondi della lettura

In Biblioteca sono pronti i PASSAPORTI per i vostri viaggi estivi

Vi piace di più il romanzo storico o siete appassionati di thriller? Leggete solo romanzi romantici o romanzi d’avventura?
Passate in Biblioteca e scegliete il passaporto che fa per voi!

Tanti consigli per tutti i gusti, dai titoli più classici alle ultime novità!

Talvolta, ahimè, la coscienza dell’uomo sopporta un fardello così pesante di orrore che può essere scaricato solo nella tomba. Così l’essenza di tutti i crimini resta sconosciuta” (Edgar Allan Poe)

Racconti del terrore di Edgar Allan Poe e Shining di Stephen King

Si dice che il genio sia infinita pazienza.
Come definizione è pessima,
ma calza a pennello al lavoro
dell’investigatore.
” (Uno studio in rosso di Arthur Conan Doyle)

Il camminare presuppone che a ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi.
(Italo Calvino)

Oh Dio!… Amo la terra sotto i suoi piedi, e l’aria sopra la sua testa, e tutto quello che tocca, e tutto quello che dice; amo tutti i suoi sguardi, tutti i suoi gesti, e lui, tutto e completamente! Ecco! (Emily Jane Bronte)

Cercare lentamente ,con umiltà e costanza, di esprimere,di tornare a spremere dalla terra bruta o da ciò che essa genera, dal suono, dalla forma e dal colore, che sono le porte della prigione della nostra anima, una immagine di quella bellezza che siamo giunti a comprendere… questo è l’arte.” (Ritratto dell’artista da giovane di James Joyce)

Il bene di un libro sta nell’essere letto. Un libro è fatto di segni che parlano di altri segni, i quali a loro volta parlano delle cose. Senza un occhio che lo legga, un libro reca segni che non producono concetti, e quindi è muto.” (Umberto Eco, Il nome della rosa)

Quando tutti i calcoli astrusi si dimostrano falsi, quando persino i filosofi non hanno più nulla da dirci, è scusabile volgersi verso il cicaleccio fortuito degli uccelli, o verso il contrappeso remoto degli astri
(Marguerite Yourcenar)

Trovare una descrizione esaustiva che riesca a riassumere cosa sia il fumetto pare un’impresa se non impossibile per lo meno aperta
“Il fumetto dovrebbe essere un racconto (ma non è per forza un racconto) costituito da immagini create dalla mano di uno o più artisti (si tratta di eliminare cinema e fotoromanzo), immagini fisse (a differenza del disegno animato), multiple (contrariamente al disegno animato) e giustapposte (diversamente dall’illustrazione e dal romanzo illustrato…)

(www.fumettologica.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.