Libro Parlato Lions

Logo Lions Club (Libro parlato Lions)Un Libro per Tutti: il Libro Parlato Lions

Siglato l'accordo con l'Associazione Libro Parlato Lions.

Quasi 7000 audiolibri registrati dall'Associazione Lions per le persone non-vedenti e ipovedenti e dislessiche sono ora a disposizione per il prestito anche attraverso la Biblioteca Comunale di Spinea.

Cos'è un audiolibro

Un audiolibro è un testo (sia esso romanzo, poesia o saggio) letto integralmente da un attore o da un volontario e registrato su audiocassetta, Cd o su tracce scaricabili direttamente da internet.

Il servizio consente:

  • La consultazione del catalogo audiolibri dell'Associazione
  • Lo scarico degli audiolibri:
    • su lettore dell'utente (compatibile WMA-DRM)
    • su lettore MP3 prestato dalla Biblioteca per 30 giorni
    • direttamente da casa su PC via internet
  • Il prestito tramite invio postale di audiolibri in formato CD o audiocassetta (gratuito solo per non-vedenti e ipovedenti)

Cos'è il Servizio Libro Parlato Lions?

L'Associazione Libro Parlato Lions dal 1975 fornisce gratuitamente alle persone non vedenti e ipovedenti molti servizi, tra i quali il più diffuso e conosciuto è proprio quello della Biblioteca Sonora.

La Biblioteca Sonora, è costituita interamente da libri letti da donatori di voce e registrati su audiocassette e su CD/MP3.

Dal 1991 l'Associazione offre anche un servizio di registrazione di testi per studenti non vedenti delle scuole superiori e universitari.

I centri operativi sono a Chiavari, Milano e Verbania.
Il sito dell'associazione: http://www.libroparlatolions.it/

Costruiamo insieme una Biblioteca a disposizione di tutti gli utenti

La biblioteca pubblica è per definizione la biblioteca di ogni cittadino, ma per essere fedele a questo impegno, deve continuamente ripensare e ampliare i propri servizi cercando di rispondere alle diverse esigenze di tutte le persone.

La tecnologia, in genere (l'informatica in particolare), e la collaborazione con strutture specializzate sono un aiuto essenziale nel superare barriere che fino a pochi anni fa erano un ostacolo difficilmente affrontabile.

Ci auguriamo che questo, costituisca davvero, un passo importante nella costruzione di una Biblioteca sempre più per tutti.