Fotocopie

Servizio di riproduzione in fotocopia

E' possibile chiedere la riproduzione in fotocopia di articoli e di parti di documenti, posseduti dalla biblioteca, nei limiti di legge:

[...]

3. Fermo restando il divieto di riproduzione di spartiti e partiture musicali, è consentita, nei limiti del quindici per cento di ciascun volume o fascicolo di periodico, escluse le pagine di pubblicità, la riproduzione per uso personale di opere dell'ingegno effettuata mediante fotocopia, xerocopia o sistema analogo.

[...]

5. Le riproduzioni per uso personale delle opere esistenti nelle biblioteche pubbliche, fatte all'interno delle stesse con i mezzi di cui al comma 3, possono essere effettuate liberamente nei limiti stabiliti dal medesimo comma 3 con corresponsione di un compenso in forma forfetaria a favore degli aventi diritto di cui al comma 2 dell'articolo 181-ter, determinato ai sensi del secondo periodo del comma 1 del medesimo articolo 181-ter. Tale compenso è versato direttamente ogni anno dalle biblioteche, nei limiti degli introiti riscossi per il servizio, senza oneri aggiuntivi a carico del bilancio dello Stato o degli enti dai quali le biblioteche dipendono. I limiti di cui al comma 3 non si applicano alle opere fuori dai cataloghi editoriali e rare in quanto di difficile reperibilità sul mercato.

(Legge sul diritto d'autore n. 633 del 1941 e successive modifiche art. 68, commi 3 e 5).

Il servizio è a cura del personale della biblioteca

Separatore

tariffe

Stampe o fotocopie formato UNI A4 (cm 21 x 29.7)

  • Bianco e Nero 0.10 €
  • Colore 0.40 €

Stampe o fotocopie formato UNI A3 (cm 29.7 x 42)

  • Bianco e nero 0.20 €
  • Colore 0.80 €